Intarsi

Gli intarsi sono manufatti protesici eseguiti in laboratorio, cementati nella cavità dentaria precedentemente preparata.

Si utilizzano principalmente per i denti posteriori, cioè premolari e molari dove è facile che la cavità sia di grosse dimensioni, per ovviare alla contrazione del materiale composito durante la polimerizzazione.

In altre parole, il dente viene preparato come per un'otturazione che, invece di essere effettuata dal dentista, viene eseguita dal laboratorio, che gestirà alla perfezione sul modello la zona di chiusura del restauro e i profili di emergenza.

Infatti, dopo la rimozione delle vecchie otturazioni difettose o della carie, l'impronta della cavità (realizzata con un materiale di precisione) verrà inviata al laboratorio.

Qui l'odontotecnico realizza l'equivalente della parte mancante che riempirà la cavità con estrema precisione, ricostruendo la forma originaria del dente.

L'intarsio verrà poi cementato nella cavità durante una seconda seduta in studio: qui utilizziamo una speciale procedura adesiva e un sottilissimo film di cemento composito che elimina ogni spazio intermedio, così da ridurre al massimo il rischio infiltrazione batterica.

Il risultato sarà un'adesione chimica tra il dente e intarsio, che restituisce al dente la sua originaria integrità.

 

Vantaggi degli intarsi:

Esteticamente molto validi

Elevata precisione nella chiusura marginale

Ottima durata nel tempo

Ottima biocompatibilità

Profili di emergenza adeguati

Ripristino esatto dell' occlusione

Possibilità di reintervento in un secondo momento

Rispetto alle corone non serve la terapia canalare preventiva, ma solo se la carie è in polpa

Cementazione sotto diga senza contaminazioni di saliva e sangue

Più conservativi delle corone